Io non sto con Oriana. Io sto con la Ragione sul serio. Per dare voce alle coscienze che lei avrebbe voluto obnubilare.
Questo sito è schierato con la Repubblica Islamica dell'Iran.
 

Il blog

Questo è un sito Verde Rosso Nero
che aderisce
alla

Prima Internazionale
dell'Odio
"Non lasceremo che le città vengano messe a fuoco", parola di "ministro dell'interno". PDF Stampa E-mail
Mercoledì 11 Dicembre 2013 13:38
In questa sede abbiamo più volte rilevato come lo stato che occupa la penisola italiana disponga di una miriade di corpi armati ubiqui e pletorici.
Secondo l'ordinamento dello stato, parte di questi corpi è alle dipendenze di un "ministro dell'interno" e controlla la fruizione della democrazia all'interno dei confini. L'altra parte è alle dipendenze di un "ministro della difesa" e controlla la fruizione della democrazia nei paesi importatori. Il loro mantenimento comporta costi enormi e in buona parte inutili perché il democracy export è in grossa crisi, mentre a tenere a bada il fronte interno ci pensano i maccheroni, il pallone e la pornografia.
Nel corso degli anni la carica di "ministro dell'interno" è stata ricoperta da un continuum di persone dalla condotta grottesca e rivelatrice, compreso tra individui dal comportamento disturbato e quelli accusabili di alto tradimento.
Nel dicembre 2013 un sedicente "movimento dei forconi" riesce a procurare per qualche ora alcuni trascurabilissimi disagi. Invece di concordare con la gendarmeria qualche manifestazione di quelle che servono solo a farsi dileggiare sulle gazzettine, l'aggregato dei manifestanti blocca qualche strada e qualche centro di smistamento.
Il problema è che non siamo a Kiev o a Tehran, sicché queste cose non vanno bene.
O almeno, questo dice il "ministro dell'interno", che ha minacciato autentici sfracelli nel caso "le città vengano messe a fuoco".

Non resta dunque che ritirarsi in buon ordine davanti alla minaccia di un deciso intervento della gendarmeria, a cominciare dalle proprie più immediate competenze.
Qui sopra ecco dunque una città che si è evitato di mettere a fuoco, in rispettosa obbedienza alle nuove direttive.
 

© 2021 .: Io Non Sto Con Oriana :. .: Io Sto Con La Ragione Sul Serio :.
Joomla! is Free Software released under the GNU General Public License.