Io non sto con Oriana. Io sto con la Ragione sul serio. Per dare voce alle coscienze che lei avrebbe voluto obnubilare.
 

Il blog

Questo è un sito Verde Rosso Nero
che aderisce
alla

Prima Internazionale
dell'Odio
E' guerra aperta a Potenza: Nello Rega risponde con le diffide ai missili di Hezbollah PDF Stampa E-mail
Sabato 16 Aprile 2011 05:56


Il leader di Hezbollah spiega ad Assad e ad Ahmadinejad dove si trovi la Basilicata.


Il blog kelebek presente in link ha diverse caratteristiche costruttive che prescindono anche i contenuti specifici. In particolare, vi si legge:
Per contatti, scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot, abilitare Javascript per vederlo . Eventuali minacce, legali e non, saranno esposte al pubblico ludibrio su questo sito.
Non si tratta di parole a vuoto e nel corso degli anni l'hanno imparato a proprie spese diverse persone.
Un esempio su tutti. Un certo Aldo Torchiaro, fogliettista convintissimo di avere sempre e comunque a che fare con degli sprovveduti da fare a pezzi a colpi di corsivi, è da sei anni indicato come giornalista pollo sui motori di ricerca per motivi che il link spiega esaustivamente. In breve, fu oggetto di una beffa, alla quale deve una fama non è dato sapere quanto desiderata.

La vicenda di Nello Rega è nota a tutti i nostri lettori e a quelli di Kelebek. Nessuno dubita di quanto egli va denunciando con insistenza, ossia di aver suscitato le ire di Hezbollah al punto tale che un'organizzazione politica e sociale dotata di braccio armato, nota per le eccezionali competenze dei suoi leader in fatto di prudenza e di diplomazia, avrebbe deciso di fare apposta per lui un'eccezione e di portare per la prima volta in un paese europeo le proprie iniziative militari.
Come molti "occidentalisti", sembra che Nello Rega tenda a sostituire le querele alle argomentazioni.
Sull'efficacia delle sue iniziative giudichino i lettori: si riporta testualmente quanto riferito su Kelebek, scusandoci per l'utilizzo di vocaboli denotanti lo stato che occupa la penisola italiana presenti nell'originale.


Caso Nello Rega: un messaggio misterioso

Come è stato già raccontato qui in vari post, il signor Nello Rega, giornalista di Potenza e autore di un libretto in cui racconta di come sia stato piantato da una fidanzata libanese, è attualmente l’unico nemico contro cui il movimento politico libanese Hezbollah conduca azioni militari.
Almeno secondo lo stesso Nello Rega, e noi gli crediamo.

Abbiamo posto ai nostri lettori anche un piccolo dubbio che ci era sorto, riguardo al lavoro effettivamente svolto da Nello Rega. Che in un’intervista dichiara di essere docente di Diritti dell’Uomo presso la Facoltà di Giurisprudenza di Urbino; mentre il coordinatore didattico della stessa facoltà ha dichiarato di non sapere chi sia Nello Rega. Noi a Nello Rega ci crediamo più che a un semplice coordinatore didattico, ma speravamo di ricevere qualche chiarimento da Nello Rega.

L’altro giorno, un nostro amico che abita in un paese molto lontano ha ricevuto uno strano messaggio, a quanto pare proveniente dallo studio legale di Carmina Malaspina, Elisa Artusio ed Elena Fornatto di Piossasco. Su Internet, il falso e la truffa sono sempre in agguato, ed è quantomeno improbabile che uno studio di Piossasco (nel profondo settentrione) rappresenti un signore di Potenza.[1]

Il testo è in lingua inglese, ma il nostro amico che abita in un paese lontano non è riuscito a capirne il senso; e quindi l’ha girato a noi.

Per la comodità dei nostri lettori, vi presentiamo sia l’originale (in fondo al post), sia un nostro tentativo di traduzione verso l’italiano, nella speranza che qualche lettore possa aiutarci a capire cosa vogliano i suoi autori. Sempre che non si tratti del prodotto di un generatore automatico di spam.

Ecco la nostra fedele traduzione dall’inglese:

“Vi scrivo per conto del dott. Nello Rega.

Per pochi giorni in apparenza, sul sito VS, articoli molto diffamatori che contengono espressioni intese a far ammalare il mio cliente, in quanto il decoro, la dignità, la moralità, la personalità dell’argomento che risultano nell’esonerarli dal non aver alcun diritto di criticare.

Infatti il suddetto dott. Rega ha già fatto ammalare le competenti autorità presentando un avviso di cessazione di causa legale.

Solo per contenere il danno, vi invito a essere diffidenti e volendo rimuovere immediatamente gli oggetti dal sito in questione, il venir meno del mio cliente proteggerà i diritti del sito in qualunque tribunale competente senza preavviso e pagherà cariche aggiuntive verso la vostra prestazione.

Cordiali saluti

Avvocato Carmina Malaspina”

Non abbiamo contatti con alcun sito VS: da una ricerca veloce su Google, troviamo che VS è normalmente la sigla di Vojska Srbije, l’esercito serbo,che in effetti ha un sito.

Chiediamo scusa a Nello Rega se in un primo momento, vedendo quella che sembrava la lettera di un avvocato, avevamo pensato a qualche minaccia di censura.

L’idea ci è subito passata, però, leggendo il testo, ma soprattutto ricordando che Nello Rega non può censurare nessuno: è stato infatti premiato più volte come campione della libertà di espressione in Italia.

Sentite le bellissime parole con cui Alberto Spampinato, direttore di Ossigeno per l’informazione e consigliere della FNSI (Federazione Nazionale della Stampa Italiana), elogia proprio Nello Rega, su Narcomafie. Riferendosi alle minacce di censura contro Nello Rega per ciò che lui ha scritto, Spampinato dice:

“Queste cose accadono sotto i nostri occhi, ma non riusciamo a credere che accadano e tantomeno a trarne delle conseguenze. Dovremmo accettare una semplice verità: le parole sono pietre, come ci ha insegnato Carlo Levi, e perciò rischia molto chiunque scagli parole, tanto più se acuminate, contro fanatici, criminali, prepotenti. Essi reagiscono con tanta violenza perché sanno meglio di noi che le parole di verità, la forza dei fatti, sono potenti, penetrano il muro di falsità e di ipocrisia che protegge i loro inconffessabili interessi. Le parole di verità possono abbattere quel muro. Cerchiamo di ricordarlo, e non lasciamo solo chi lancia parole così potenti. L’intifada delle parole-pietre merita di essere incoraggiata da tutti noi.”

Cogliamo l’occasione per ricordare a Nello Rega che lui è il benvenuto tra i commentatori di questo blog. Un suo intervento sarebbe prezioso per sciogliere quei piccoli dubbi riguardanti l’Università di Urbino.

Per concludere, ecco il testo originale del misterioso messaggio che ci è pervenuto:

Piossasco, 12 april 2011

Spettabile
Kelebeklerblog
C/o RespectMyPrivacy, LLC
PO BOX 484
COCOA
FL, 32923-0484
US

Nello Rega/Kelebeklerblog

I am writing on behalf of Dr. Nello Rega. A few days appearing on V.s. site highly defamatory articles that contain expressions for affecting my client since the decorum, dignity, morality, personality of the subject resulting in exonerating them of having no right to criticize.

For the foregoing Dr. Rega has already affected the competent judicial authority by filing notice of termination lawsuit. Only to contain the damage, I invite you to distrust and Wanting to immediately remove items from the site in question, failing my client will protect its rights on any competent court without further notice and pay additional charges at your load.

Yours sincerely

Lawyer Carmina Malaspina

Nota:

[1] E’ vero però che Nello Rega ha presentato il proprio libro, Diversi e divisi, persino a Piossasco, il 7 novembre del 2010, come testimonia questa foto.


Nello Rega incontra la popolazione indigena di Piossasco
 

© 2018 .: Io Non Sto Con Oriana :. .: Io Sto Con La Ragione Sul Serio :.
Joomla! is Free Software released under the GNU General Public License.