Io non sto con Oriana. Io sto con la Ragione sul serio. Per dare voce alle coscienze che lei avrebbe voluto obnubilare.
 

Il blog

Questo è un sito Verde Rosso Nero
che aderisce
alla

Prima Internazionale
dell'Odio
Firenze: le iniziative di Casaggì non piacciono neppure ai cani PDF Stampa E-mail
Giovedì 26 Gennaio 2012 08:08

Propaganda elettorale "occidentalista", Firenze, primavera 2009.

Firenze. Bianca Maria Giocoli è quella dei mariti delle foibe celebrati dall'annuale passeggiata in compagnia della gioventù "occidentalista".
Ai tempi delle elezioni locali del 2009, scrivevamo a commento della propaganda qui riprodotta:
I casi sono due.
Il primo è che Bianca Maria Giocoli abbia fatto una autovalutazione delle proprie competenze politiche lucidissima e impietosa, il che la renderebbe una rara avis nella schiera vociante e spudorata dell'"occidentalismo" in generale.
Il secondo è che qualche copywriter abbia voluto divertirsi alle sue spalle.
All'inizio del 2012, nonostante i molti stracci volati ed una quotidianità fatta di coltellate alle spalle, risse di anticamera e maldicenze di corridoio -tutte attività in cui gli "occidentalisti" fiorentini trascorrono il tempo che non passano ad allagare di menzogne e di incompetenza tutti gli uffici stampa su cui riescono a mettere le mani- questa autonominata rappresentante della popolazione canina della città di Firenze riveste ancora la sua carica elettiva.
E da questa carica elettiva sottoscrive un comunicato tra i tanti in cui ripercorre la storia delle vicende che ha portato all'intitolazione di uno squallidissimo e trafficato slargo ai su ricordati mariti delle foibe: un'intitolazione che è più un dileggio che un omaggio, avvenuta secondo gli stessi criteri seguiti per ricordare Jan Palach.
Nel comunicato si leggono varie cose, ovviamente tutt'altro che condivisibili; vi si legge anche che
per primi il buon esempio lo devono dare gli organizzatori del corteo di sabato: pulendo i muri della città che hanno deturpato come tutti gli anni con migliaia di manifesti e manifestini che ricordano l’evento.
Bianca Maria Giocoli, a meno che qualcuno non si sia voluto divertire alle sue spalle, si è presentata come elettorato passivo di riferimento dei cani di Firenze.
Quindi possiamo pensare che persino i cani di Firenze gradirebbero che Casaggì pulisse dove Casaggì ha sporcato.
Se consideriamo che la responsabilità delle deiezioni canine ricade solitamente sui padroni, la cosa si presta ad un esercizio satirico dalle potenzialità piuttosto ampie.
 

© 2018 .: Io Non Sto Con Oriana :. .: Io Sto Con La Ragione Sul Serio :.
Joomla! is Free Software released under the GNU General Public License.