Io non sto con Oriana. Io sto con la Ragione sul serio. Per dare voce alle coscienze che lei avrebbe voluto obnubilare.
 

Il blog

Questo è un sito Verde Rosso Nero
che aderisce
alla

Prima Internazionale
dell'Odio
Bosra
La città romana di Bostra è oggi molto vicina al confine giordano. Ai tempi della sua fondazione la città fu capitale del regno nabateo, conquistato dai romani alla fine del I secolo. L'apogeo della sua importanza lo raggiunse tra il II ed il III secolo dopo Cristo; di Bostra era originario l'imperatore Filippo l'Arabo e la città diventò capitale della provincia romana di Arabia. In epoca bizantina fu iniziata la costruzione di una chiesa in cui per la prima volta fu fatto il tentativo di coprire con una cupola un vasto edificio a base quadrata; i lavori furono più volte ripresi ed abbandonati senza che il tentativo riuscisse.
Si dice che un giorno, verso la fine del VI secolo, il monaco cristiano Bahira abbia qui incontrato la carovana in cui viaggiava un Muhammad giovanissimo, e ne abbia predetto le virtù.
Il sito della città antica coincide in parte con la Bosra moderna, perché costruzioni moderne sorgono tra le rovine, e alcune rovine sono ancora abitate. Impressionante è l'edificio del teatro romano, ben conservatosi perché divenuto cittadella nel XII secolo, a seguito di due attacchi crociati che gli ayyubidi riuscirono a respingere.
Tagliata fuori dalle rotte commerciali dopo l'arrivo degli ottomani, Bosra perse gradatamente importanza. Il ripristino degli edifici antichi secondo criteri di recupero archeologico è iniziato dopo la seconda guerra mondiale.

Bab al'Hawa
Ninfeo
Cattedrale
Abitanti
Terme
Porta nord
Case medievali
Ingresso della cittadella
Bosra
Teatro - I
Teatro II
Teatro - III
Teatro - IV
Teatro - V

 

Display Num 

© 2019 .: Io Non Sto Con Oriana :. .: Io Sto Con La Ragione Sul Serio :.
Joomla! is Free Software released under the GNU General Public License.